24 Novembre 2020
news
percorso: Home > news > pisa
www.lupipallavolo.sitoper.it

sole e “lupi”al raduno della codyeco

09-08-2005 - pisa
SANTA CROCE – La Codyeco si è radunata nel pomeriggio ricevendo subito l’abbraccio dei suoi tifosi, della parte più vicina di quello che è definito, a ragion veduta, il “popolo biancorosso”. L’appuntamento, per tutti, dirigenti, stampa e sostenitori, è stato per le 17 ma già un’ora prima, davanti al palasport di piazza Nenni, sono giunte le prime avanguardie del tifo biancorosso. La gente è affluita sempre più numerosa col passare dei minuti incurante del solleone, ma raffrescata da un leggero vento di tramontana, che ha spezzato l’afa, mentre i giocatori raggiungevano alla spicciolata l’impianto intitolato a Giancarlo Parenti per il secondo dei due allenamenti giornalieri previsti dall’allenatore Zanini.
Questi, in mattinata, aveva sottoposto Cantagalli e compagni ad una seduta di pesi. Per tutti, però, secondo tradizione, l’appuntamento era per il pomeriggio e qui, i nuovi giocatori dei “Lupi” hanno subito capito l’affetto che li circonderà nel prossimo campionato di A1 che scatterà il 25 settembre con il match interno coi campioni d’Italia della Sisley Treviso. Il sindaco Santa Croce Osvaldo Ciaponi è giunto mezz’ora prima delle 17
anticipando persino il presidente Renzo Rovini, molto sopreso per tanta partecipazione popolare. Anche il presidente della Pro Loco, Angelo Scaduto non è voluto mancare così come i tanti consiglieri biancorossi quali: Luca Rovini, Brogi, Bertini, Lami, Lepri, Nuti, Pantani, Giannoni e Taddei, ai quali si sono aggiunti altri dirigenti dell’entourage della prima squadra e del settore giovanile. Immancabili i tifosi della “Fossa” che hanno fatto esplodere i primi fuochi d’artificio oltre ad accendere i classici fumogeni in onore della squadra più forte della Toscana. I fumogeni accesi da "Marcone" e da Mister Fajo, nel pratino adiacente il PalaParenti, hanno provocato quasi un...inizio d´incendio ed il custode Ademaro Sardelli è dovuto intervenire con alcuni secchi d´acqua. Questo per spiegare l´entuasmo intorno alla Codyeco. In tanti hanno lasciato le spiagge per essere presenti al primo grande appuntamento della nuova stagione. Non sono mancate le belle signore ed i tifosi anche in età avanzata. Zanini ha accolto otto dei dodici componenti la nuova “rosa” (Dehne, Guemart, Held, Corsini, Tomalino, Pieri, Cei e Cantagalli) più il giovane Ciabattini proveniente dal “vivaio”.
Nei prossimi giorni arriveranno i due brasiliani Idi e Wallace e, più avanti, sarà la volta di Falasca e Kovacevic. A disposizione di Zanini ci saranno quanto prima, i giovani Papucci e De Matteis, acquistati nei giorni scorsi dal club conciario.
Il sindaco Ciaponi ha detto:“Auguro alla Codyeco di farsi valere in A1, rappresentando nel migliore dei modi la nostra cittadina nella massima serie, andando oltre la salvezza che rappresenta l’obiettivo stagionale”.
Così Zanini subito applaudito dai supporters:”La squadra è rinnovata, deve amalgamarsi e conoscersi. Partiamo per salvarci ma quest’entusiasmo è di sprone per noi. Cercheremo di non deludere società e tifosi. Sono rimasto colpito dall’attenzione che la gente ci ha riserbato”.
Il presidente Rovini si è così espresso:"In tanti si sono dimostrati vicini alla Codyeco a cominciare dal Comune presente col sindaco in prima persona. La società ha dato il massimo andando anche oltre le sue attuali forze. Abbiamo la coscienza a posto. Poi vedremo il risultato del campo”.
Per i giocatori ha parlato Luca Cantagalli ed il “Bazooka”, applaudito dai tifosi ha fatto presente che "non è la prima volta che gioco per ottenere la salvezza. Già l’anno scorso a Taranto ho lottato per quest’obiettivo. Vedremo di centrarlo per fare tutti contenti".
Subito dopo le foto di rito Zanini ha condotto la squadra allo stadio "Silvano Buti" per una nuova seduta ginnico-atletia.
Le ore 17 erano state superate da soli tre minuti. I “Lupi”, puntualissimi, hanno già bruciato le tappe.

Fonte: Marco Lepri

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy per www.volleytoscana.it
torna indietro leggi Privacy Policy per www.volleytoscana.it  obbligatorio