01 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > pisa
www.lupipallavolo.sitoper.it

schiantata castellana, la codyeco conquista la vetta

03-12-2006 - pisa
CODYECO LUPI: Torre 1, Fabbiani 22, Pagni 11, Corsini 5, Janic 15, Lirutti 11, Pieri (libero), Caldeira 1, Falaschi, Rocchini n.e, Papucci n.e, Fondi n.e. All: Valdo.

MATERDOMINI CASTELLANA GROTTE: Fabroni 4, Joel Monteiro 11, Creus 7, Barbone 1, Libraro 12, Pascual 12, Guglielmi (libero), De Mori 2, Lo Re 3, Mazzarelli, Rinaldi n.e, Muccio n.e. All: D’Onghia.

Arbitri: Braico di Orbassano e Genna di Torino.

Successione sets: 17-25 in 20’; 25-19 in 24’; 25-18 in 24’; 25-19 in 22’.

Spettatori: 1500.

Battute sbagliate Codyeco 17 Aces 8.
Battute sbagliate Mater 16 Aces 4.

La Codyeco Lupi supera la capolista Castellana Grotte per 3-1 e vola in vetta alla classifica agguantando il Crema a quota 27. La classifica della A2 ha così una nuova coppia regina. Castellana Grotte viene soppiantata sul trono dopo essere uscita con le ossa rotte dal PalaParenti. C’è il tutto esaurito nell’impianto santacrocese per il big-match della dodicesima d’andata. I baresi si presentano con un nutrito gruppo di sostenitori al seguito, con tanto di chitarra elettrica, dando spettacolo sugli spalti e dimostrandosi tifoseria vera. Ma non da meno sono stati gli ultras di casa, compatti e rumorosi come non mai.
I pugliesi partono, come la Codyeco, in formazione tipo ed è subito il team giallublù ad impressionare nella prima frazione, dimostrandosi più forte al servizio ed in ricezione. Il punteggio di 25-17 evidenzia la padronanza del campo da parte di Pascual e compagni. La Codyeco tuttavia si riorganizza e, con grande pazienza, inizia a costruire palla su palla quella che alla fine costituirà una grossa prestazione col pubblico in delirio per la ritrovata compagine conciaria. Con costanza, massima attenzione e lucidità i “Lupi” tornano a sciorinare il meglio del loro repertorio e Castellana Grotte, sorpresa da tanta incisività, non può far altro che constatare il pareggio dei locali, vittoriosi per 25-19 grazie ad un doppio attacco di Janic.
Nel terzo set è Fabbiani, già decisivo nella seconda frazione, a dare ulteriore spinta ai suoi, emulato da Janic, dal regista Torre e da tutto il resto della squadra che si muove con grande sincronia, inscenando coperture, muri e puntuali contrattacchi.
Una volta in vantaggio la Codyeco insiste sfruttando un servizio sempre più incisivo che, con Fabbiani e Janic scava solchi incolmabili per Castellana. D’Onghia chiama alcuni uomini della panchina, senza però trovare efficaci rimedi. Lo show biancorosso prosegue e Joel Monteiro è l’ultimo ad arrendersi dinanzi ad una squadra che brilla di viva luce, esaltando un pubblico che vuol vincere anch’esso la sua gara. L’ace finale di uno strepitoso Fabbiani scatena la festa a tinte biancorosse alla presenza del presidente Renzo Rovini, al suo ritorno al PalaParenti, dopo la forzata assenza

COMMENTI ED INTERVISTE

"Una vittoria dedicata al nostro presidente Renzo Rovini, che siamo orgogliosi di riavere fra noi al PalaParenti. Questi tre punti sono per lui”.
Enzo Valdo, dopo aver guidato la sua Codyeco alla vittoria per 3-1 sulla capolista Castellana Grotte, dedica il primato al numero uno biancorosso giunto pochi istanti prima del fischio d’inizio e sedutosi accanto al tavolo del segnapunti a fianco di Leonardo Ciardi. Ecco la sua analisi del match: “Siamo stati pazienti e bravi nel non mollare dopo un avvio non felice, anche per merito di un avversario di spessore che ha iniziato alla grande la partita. Siamo venuti fuori alla distanza vincendo una gara importantissima, in funzione della volata finale per la Coppa Italia. Il nostro obiettivo rimane comunque la conquista, il più velocemente possibile, di quei 40 punti che ci garantiranno la salvezza, poi quel che arriverà sarà tutto di guadagnato, a cominciare dalla partita di domenica a Crema dove affronteremo un avversario di tutto rispetto. Per il momento sono molto contento per i progressi che facciamo sul piano della mentalità, una grande squadra deve essere forte anche dal punto di vista psicologico e noi, dopo qualche problemino ad inizio campionato, lo stiamo diventando. Intanto godiamoci questa vittoria.”
Gli fa eco Filippo Pagni, autore di una altra partita molto convincente: “Castellana è partita alla grande, mettendoci in seria difficoltà all’inizio, ma poi siamo stati molto bravi, trovando ottimi servizi, a rientrare in gara fino a vincerla con pieno merito. Ora ci prepareremo al meglio per la gara contro l’altra capolista Crema”.
Sandro Fabbiani, ancora una volta trascinatore della Codyeco, ringrazia il pubblico del PalaParenti: “E’ stato bello vedere il palasport completo e in preda all’entusiasmo per le nostre giocate. Era una gara difficile e l’abbiamo vinta giocando bene e meritando contro un avversario che ha provato in ogni modo a renderci la gara difficile, come dimostra il loro avvio con l’acceleratore premuto. Poi siamo venuti fuori alla grande entusiasmandoci ed entusiasmando questo fantastico pubblico”. Alla fine grandi complimenti per tutti gli atleti, da Torre a Lirutti, da Corsini a Pieri il quale ha forse rivisto quell’effervescenza tipica delle giornate migliori che riescono a coinvolgere squadra e pubblico.
Ultimo pensiero per Enrico Libraro, schiacciatore ospite: “ Onore alla Codyeco e al suo pubblico per la grande gara. Questo campionato si dimostra difficile ed equilibrato. Speriamo di tornare in vetta già da domenica prossima”.



Fonte: Ufficio stampa Codyeco Lupi

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy per www.volleytoscana.it
torna indietro leggi Privacy Policy per www.volleytoscana.it  obbligatorio