29 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > pisa
www.lupipallavolo.sitoper.it

"voglio una reazione e massimo impegno"

20-01-2006 - pisa
Emanuele Zanini, tecnico della Codyeco Lupi, riparte da quanto affermato subito dopo la conclusione del match interno col Padova perso per 3-2. «Non saremmo stati salvi in caso di vittoria netta e ora non siamo retrocessi. Il campionato, come ho sempre ripetuto, è ancora lungo ed ogni gara fa storia a sé». Zanini ci tiene a ribadire soprattutto quet’ultima frase, quella che ogni gara fa storia a sé: «Si riparte da Perugia. La classifica, nella parte bassa è corta, siamo cinque squadre nel giro di quattro punti».Zanini (nella foto) non fa né nomi nè cifre, ma, il Cagliari (9 punti) non rientra nel novero. Tocca quindi al Padova con 13, al Montichiari e a Santa Croce con 15, al Verona con 16 e al Latina con 17. Ecco le cinque squadre nel giro di quattro punti. L’ultimo turno è ormai stato accantonato e bisogna voltare pagina alla svelta. «Spero che la sconfitta col Padova sia stata digerita da tutti “ dice Zanini “ ma, chiudendo definitivamente l’argomento, non voglio sentire parlare di una Codyeco presuntuosa. Siamo stati ingenui ma non presuntuosi. Domenica saremo a Perugia dove dovremo lottare dall’inizio alla fine, senza mai dimenticarci di farlo. In ogni set. La salvezza si ottiene lottando su ogni pallone. Abbiamo undici gare da disputare, tutte difficilissime e dovremo comportarci bene, come siamo stati capaci di farlo in diverse occasioni nel girone d’andata. Non dimentichiamo che in organico abbiamo tanti debuttanti in A1, atleti che possono migliorare, lavorando sistematicamente su ogni pallone in allenamento e applicandosi in partita». Perugia è alle porte... «Mi aspetto una reazione “ risponde il tecnico “ e la massima applicazione».Zanini ha tenuto a rapporto la squadra, si è intrattenuto coi singoli, con Idi in particolare e ha speso parole di elogio per la tifoseria: «Il comportamento dei tifosi è stato ineccepibile. La tifoseria è una risorsa di valore assoluto ed è un patrimonio della società e della squadra. Non avvertiamo alcun tipo di pressione, perché non c’è. Se abbiamo conquistato più punti fuori casa è soltanto frutto del caso».

Fonte: Quotidiano la Nazione (Marco Lepri)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy per www.volleytoscana.it
torna indietro leggi Privacy Policy per www.volleytoscana.it  obbligatorio