25 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > pisa
www.pallavolosantacroce.it

missione compiuta: biancoforno-verona 3-2, cronaca della partita

26-10-2008 - pisa
Missione riuscita per la Biancoforno Csc che vince la prima trasferta ufficiale contro la Vital Nature Gaiga di Verona per 3-2. Coraggio, grinta e determinazione le parole d´ordine di una partita difficile, durata oltre due ore. Le santacrocesi sudano, ma riescono a ribaltare un risultato che nei primi due set le vedeva già sconfitte. L´avvio è contratto, con le biancorosse che non ce la fanno a passare il muro avversario e subiscono l´irruenza della Brusegan (6-10). Ma la squadra di Pucci reagisce e con due attacchi veloci Donà, una fra le protagoniste della partita con ben 22 punti messi a segno e una percentuale di schiacciate vincenti del 47% riporta il Biancoforno quasi in parità, 11-12. La gara è viva e vibrante e dalle file di Verona Ballardin e Minati sono inarrestabili. E´ il 17-21. Provano Banchieri e Bertini a ristabilire l´equilibrio ma il set finisce, sul filo del rasoio, 25-23 a favore delle scaligere. L´intensità non cala nemeno alla ripresa del gioco. Anche il secondo parziale è caratterizzato ancora da un perfetto tam tam di parità, 4-4, 8-8. Sul 10 a 12 per il Verona, prima una tesa di Donà, poi una di Bertini consentono al Biancoforno di riprendere vigore ma la Vital Nature risponde con decisione e ritorna in vantaggio. Il secondo time-out tecnico è ancora a favore della formazione di casa che allunga le distanze fino al 20-15. Nessun fondamentale brilla nel team biancorosso e non serve neppure il doppio cambio chiamato da Pucci: Salvia per Ferranti e Novi per Bertini. Vani i tentativi e il Verona chiude il set con quattro lunghezze di stacco. Difficile la rimonta, ma sotto di due set il cuore santacrocese non molla e la Biancoforno riesce a concretizzare nella terza frazione vinta 25-18. Le squadre si staccano e si riprendono, poi Salvia coglie un bel muro, Bertini mette giù una battuta flottante e Banchieri inganna la retroguardia veronese, 17-12. Adesso il parziale è tutto in discesa a favore del team biancorosso che prende il largo (23-15) e l´ultimo punto è di Pellegrini. Le padrone di casa non abbassano la guardia ma faticano contro la superiorità della Biancoforno, che aggiusta la ricezione e non sbaglia un colpo, 15-11. Minati coglie il 13-15 e riavvicina le distanze. Kim però varia il gioco, serve con precisione e porta le compagne ad avere un vantaggio di tre punti che apre le porte al tie-break. Sul 23-20 è ancora Donà che firma la conclusione del set, finito poi 25-22. Il quinto ed ultimo parziale si apre con una serie di schiacciate vincenti: prima Ferranti, Donà e l´immancabile Bertini. E´ il 5-2 e in casa della Gaiga Verona l´odore della sconfitta si sente sempre di più, 9-6, 12-7. Ancora uno sforzo delle biancorosse che allungano fino al 15-8. "Una partita - dicono all´unisono Pucci e Sassi - che parla di omogeneità di squadra e di umiltà. Le ragazze hanno dimostrato di saper affrontare anche i campi più duri. Verona è una delle migliori candidate ai primi posti in classifica. Sapevamo di non doverla sottovalutare e il campo ci ha dato ragione". Per il presidente Pino Calò "questa vittoria di carattere è un buon biglietto da visita". E ora si guarda avanti, al prossimo incontro, in programma sabato 1 novembre, alle 17:30 al Palaparenti contro il Pan D´Este Padova. (ps)


BIANCOFORNO: Donà 22, Pellegrini 3, Kim 6, Bertini 18, Ferranti 3, Novi, Salvia 7, Banchieri 19, Mataloni 1, Buiatti, Puccini, Boldrini. All: Pucci e Sassi

VITAL NATURE GAIGA VERONA: Brutti 6, Rolla 1, Zandonà, Ballardin 12, Bovo, Brusegan 15, Pesce 2, Zuccarini 14, Chiopris Gori, Zillo, Minati 18, Marcone, Moschini. All: Bellano e Bonvincini


PARZIALI: 23-25 (´27), 21-25 (´27), 25-18 (´26), 25-22 (´29), 15-8 (´14)

Fonte: ufficio stampa

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy per www.volleytoscana.it
torna indietro leggi Privacy Policy per www.volleytoscana.it  obbligatorio