26 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > pisa
www.lupipallavolo.sitoper.it

a bergamo la seconda sconfitta stagionale

12-11-2006 - pisa
Agnelli Metalli Bergamo: Olli 8, Boroni Sergio 19, Finazzi 15, Burghstaler 11, Boroni Alessandro 5, Lafit 15, Gelasio (libero), Yoko 1, Bonetti, Sangalli 3, Gargano n.e. All. Cominetti.

Codyeco Lupi Santa Croce: Torre 5, Fabbiani 24, Corsini 11, Pagni 10, Janic 16, Caldeira 18, Pieri (libero), Lirutti, Falaschi, Rocchini, Papucci n.e, Fondi n.e. All. Valdo.

Successione set: 22-25 in 21’, 21-25 in 22’, 27-25 in 26’, 25-22 in 25’, 15-12 in 13’

Battute sbagliate Agnelli Metalli 9 Aces 3
Battute sbagliate Codyeco 20 Aces 3

Spettatori: 900

Seconda sconfitta stagionale della Codyeco Lupi che torna da Bergamo con un solo punto per la clssifica. Ma ancora una volta il rammarico è tanto visto l´evolversi della gara. I biancorossi di Valdo si presentano al completo mentre nelle file bergamasche dell’Agnelli Metalli si aggiunge all’annunciata defezione dell’opposto Daolio anche la rinuncia iniziale al bomber nero Yoko. Per tale motivo il tecnico Cominetti si affida ai fratelli Boroni schierando Sergio nel ruolo di opposto ed Alessandro di banda. Primo set equilibrato all’inizio (4-4 e 9-9) ma sono i padroni di casa a condurre inizialmente 18-14. Insistono i locali 21-18 ma la Codyeco tiene e pareggia a quota 21. Finale emozionante con Caldeira che firma il sorpasso (23-22) lasciando poi a Janic il compito di firmare il punto numero 24 ed incaricandosi egli stesso di chiudere la prima frazione con un ace al servizio: 25-22. Nella seconda frazione la Codyeco è sempre avanti fin dall’inizio ed al primo time-out tecnico conduce per 8-6. Si fa sentire l’apporto di Torre e anche Janic garantisce il suo peso. “Lupi” avanti anche al secondo tempo tecnico: 16-13. I rossoblù orobici si affidano all’esperienza del centrale Finazzi e ad alcune bordate dell’opposto Sergio Boroni. I conciari mantengono sempre qualche punto di vantaggio raddoppiando col punteggio di 25-21. Nel terzo set gli orobici accorciano le distanze imponendosi per 27-25 su una Codyeco che nel finale sbaglia più del dovuto al servizio subendo il muro conclusivo di Burgsthaler su una veloce di Corsini.
Lo spauracchio delle rimonte subite ad Isernia e Taviano torna a farsi vivo, e la Codyeco subisce la voglia di emergere del Bergamo che si porta avanti da subito nel quarto set. Anche Yoko entra a dar man forte agli orobici e la Codyeco è costretta all’ennesimo tie-break stagionale (25-22). Che non si conclude nemmeno come tutti quelli precedenti che la Codyeco aveva dominato: Bergamo gioca meglio e, trascinata da un granitico Finazzi, si impone per conquistando due punti insperati. Per la Codyeco occasione sprecata in una giornata che poteva e doveva regalare molto di più.

COMMENTI

La solita Codyeco sprecona si fa sfuggire una preziosa occasione in quel di Bergamo, perdendo per 3-2 una partita che conduceva meritatamente per 2-0. Poi, come la Codyeco Lupi ci ha abituati in questa stagione, si è spenta la luce e Bergamo ha vinto alla distanza. Il direttore sportivo Leonardo Caponi analizza così la seconda sconfitta in questo campionato dei “Lupi”: “E’ stata una gara giocata al di sotto delle nostre potenzialità, anche quando eravamo in vantaggio non abbiamo mai giocato benissimo. Poi come al solito non siamo riusciti a dare il colpo di grazia agli avversari e, causa un atteggiamento mentale rinunciatario, abbiamo subito la rimonta del Bergamo. Peccato perché l’occasione era ghiotta, ma siamo stati davvero poco aggressivi. A muro ci hanno surclassato, prendendo 20 blocchi contro i nostri 12. Nonostante tutto però abbiamo anche avuto la palla del 12-12 nel tie-break: questo fa capire come più che i meriti di Bergamo bisogna sottolineare i nostri demeriti” – conclude laconico Leonardo Caponi. Analisi confermata anche dal vice allenatore Stefano Zangheri: “Abbiamo avuto il solito calo di tensione in un momento in cui stavamo giocando non benissimo ma comunque abbastanza bene da aver ragione di questo Bergamo. Dobbiamo davvero riuscire a capire cosa ci succede anche perché non sempre possiamo poi rimediare vincendo il tie-break. Loro hanno fatto una buona gara in difesa e a muro, ma i nostri demeriti sono stati tanti. Ci lavoreremo in settimana insieme col tecnico Valdo, d’ora in poi avanti per 2-0 dovremo aver la forza di chiuderle certe gare”.

Fonte: Uficio stampa Codyeco Lupi

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy per www.volleytoscana.it
torna indietro leggi Privacy Policy per www.volleytoscana.it  obbligatorio